L'Amministrazione può legittimamente utilizzare i risultati delle indagini penali ed il contenuto della sentenza penale (in quanto atto di certazione) per l'accertamento dei fatti, per la loro qualificazione giuridica e per la loro attribuibilità al soggetto incolpato.