Non può ammettersi, in presenza di tatuaggi deturpanti il corpo del militare, l'equiparazione tra la prevista (d.lgs. 27 dicembre 2019 n. 173) esclusione dall'arruolamento nel Corpo dei Carabinieri e la sanzione della perdita del grado, pena la violazione del principio di tassatività di cui all'art. 1353 cod. ord. militare applicabile al procedimento disciplinare dei militari in considerazione della finalità tipicamente punitiva della responsabilità disciplinare.