Carabiniere agli arresti domiciliari. Procedimento disciplinare. La valutazione della gravità del fatto, ai fini della commisurazione della sanzione disciplinare, costituisce espressione di ampia discrezionalità amministrativa, insindacabile salvo che per evidenti profili di manifesto travisamento o manifesta illogicità e irragionevolezza, che palesino con immediatezza una chiara carenza di proporzionalità tra l'infrazione e il fatto.