Reati militari: l'accesso alla messa alla prova non costituisce un diritto assoluto dell'imputato, la cui aspettativa può trovare accoglimento soltanto se la richiesta sia positivamente vagliata dal giudice in base al proprio potere discrezionale di valutazione delle caratteristiche del caso.