Carabiniere tatuato: le dimensioni visibili con la divisa e deturpanti della persona, costituiscono un illecito disciplinare non di lieve entità, in quanto in contrasto con il Regolamento sulle uniformi per l'Arma dei Carabinieri oltre che con il d.P.R. 15 gennaio 2010, n. 90 (T.U. delle disposizioni regolamentari in materia di ordinamento militare), ma per il principio di proporzionalità non può giustificare la sanzione espulsiva della perdita del grado, non ravvisandosi il venir meno del rapporto fiduciario con l'Amministrazione.