In ambito militare in ordine al trasferimento del personale delle forze armate, l'istituto del trasferimento straordinario di cui all'art. 398 del regolamento dell'Arma dei Carabinieri differisce da quello ex art. 33, comma 7-bis, della L. n. 104 del 1992, assumendo il primo carattere di un trasferimento definitivo, contrariamente al secondo strettamente ancorato alla permanenza del presupposto legittimante, ovvero l'esistenza di un disabile grave.